# Pastificio_arch/VIETATO L’INGRESSO

# Pastificio_arch/VIETATO L’INGRESSO

Pastificio_arch/FIND YOUR CORNER 2,5×5 #1_Vietato l’ingresso
a cura di STRATO
_2013

l’architettura è chiamata a sostenere l’interazione tra persone e la società civile deve avere la capacità di offrire spazi pubblici accessibili ed inclusivi per ogni tipo di relazione umana, dall’incontro casuale ai momenti di relax o di mercato. 

Il progetto parte dalla volontà di trasformare questo “spazio parcheggio” in uno spazio capace di dare alla cittadinanza un contemporaneo “foro” in cui incontrarsi, non inteso come un monumento ma uno spazio sensoriale realmente fruibile e confortabile, in cui il cittadino può godere del racconto della sua città. 

Il progetto fotografico è stato pensato per raccontare: lo spazio pubblico, i ballatoi interni dei fabbricati residenziali e gli abitanti del quartieri nell’esercizio delle loro attività, per restituire una visione di ciò che rende unico il quartiere di San Lorenzo. 

la lampada “BERSABEA” offre un racconto della città, narrandone, attraverso la metafora e l’astrazione, alcune immagini che la configurano come un affascinante essere disuniforme e dissoluto. 

Si introduce il principio del “Luogo segreto” apparentemente senza un accesso comune. 

Per entrare nello spazio sensoriale si deve compiere una modalità di accesso che appartiene al concetto di violare qualcosa apparentemente inaccessibile (chiaramente avvertito con le scritte su pannello VIETATO L’INGRESSO). 

Lo spazio interno risulta permeabile solo per la sua parte inferiore, mentre si intuisce solo la presenza della luce nella sua parte superiore.